Cambiare amministratore di condominio

L’amministratore di condominio ha un mandato che gli permette di rimanere in carica per i primi due anni, al termine del primo anno quindi, viene riconfermato amministratore automaticamente.
Tuttavia l’amministratore di condominio può essere revocato e sostituito in qualsiasi momento e senza che vi sia una giustificazione particolare secondo legge.
In alcune circostanze, si presenta l’esigenza di cambiare l’amministratore di condominio, generalmente a causa del malcontento di più condomini riguardo l’operato del professionista.
Qualora ci si trovi in questa situazione è bene essere informati del fatto che la legge consente la sostituzione dell’amministratore qualsiasi periodo del suo mandato, anche quando non è scaduto e indipendentemente dalla qualità del lavoro svolto. Analizziamo come cambiare l’amministratore di condominio e quali sono i passaggi per la revoca del mandato.

Cambiare amministratore di condominio: i passaggi da seguire

Per inizializzare la sostituzione dell’amministratore di condominio, i passaggi da seguire (riferimento legale è l’articolo 1136 del Codice Civile) sono essenzialmente tre:

  • Revoca o non riconferma del vecchio;
  • Scelta di un buon professionista;
  • Nomina del nuovo.

Revoca o riconferma del vecchio amministratore

Per procedere alla revoca del mandato dell’amministrazione, è necessario indirizzare una raccomandata al professionista o allo studio, invitandolo alla convocazione di un’assemblea. Questo perché il mandato dev’essere riconfermato ogni anno dall’assemblea stessa.
Per questo motivo, potrebbe essere sufficiente attendere la scadenza del primo anno di mandato per non rinnovare l’incarico e procedere quindi a una nuova nomina.
Ma cosa dovremmo fare se volessimo cambiare l’amministratore di condominio prima della convocazione dell’assemblea annuale?
Con la riforma del condominio la sostituzione dell’amministratore è una procedura che si è molto semplificata, infatti non bisogna pensare che la revoca sia difficile perché oggi non è più così.
In questo caso specifico, siamo obbligati a valutare la revoca con o senza giusta causa.
La revoca dell’amministratore per giusta causa parte sempre dai condomini, ne è sufficiente anche uno solo, per esempio, l’amministratore di condominio è revocabile se non si aggiorna, questa è una delle disposizioni di attuazione del codice civile, il quale stabilisce, come condizione per svolgere l’incarico di amministratore, l’aver frequentato un corso di formazione iniziale e lo svolgere attività di formazione periodica in materia di amministrazione condominiale.
Tali obblighi non valgono solo qualora l’amministratore sia nominato tra i condomini dello stabile.
Se non sussistesse una giusta causa, invece, il professionista potrà richiedere il compenso pattuito sino a fine anno e un eventuale risarcimento dei danni, infatti, spesso il condominio è obbligato a pagare il suo incarico fino al termine del suo mandato.

Scelta di un buon amministratore di condominio

Prima di procedere alla nomina di un nuovo amministratore di condominio per sostituire il precedente, è necessario guardarsi bene attorno per valutare quale sia il professionista che più si adatta al condominio.
Facciamo dunque ricerche sul web, richiediamo preventivi, valutiamo le recensioni lasciate da altri condomini e, se conosciamo qualcuno che ha già lavorato con l’amministratore di condominio che vorremmo nominare, chiediamo qualche parere.

Nomina del nuovo amministratore di condominio

Quando si cambia l’amministratore di condominio, è necessario nominare il successore.
Per farlo la metodologia è sempre la stessa: è l’assemblea che decide esprimendosi in modo favorevole o contrario all’affidamento dell’incarico al professionista individuato.
Una volta nominato il nuovo amministratore, questi dovrà accettare l’incarico e si premurerà di prendere accordi con il predecessore per il passaggio di consegne, ovvero reperire pratiche e documenti relativi al condominio e alla sua gestione.

Ti stai chiedendo come sostituire il tuo vecchio amministratore? Contattaci